Vai allo Skip Menu

Bonus Formazione 4.0



Credito d'imposta al 40% sul personale dipendente per formazione sulle tecnologie abilitanti

E' stato firmato dai Ministri dell'Economia, del Lavoro e dello Sviluppo Economico il decreto attuativo interministeriale per il credito d’imposta formazione 4.0, previsto dal comma 46 della Legge di Stabilità 2018 (legge 205/2017), che prevede un credito d’imposta al 40% per le spese di formazione sui temi  4.0, fino a un limite di 300mila euro a impresa. 


Il decreto contiene le regole relative a documentazione richiesta per utilizzare correttamente l’agevolazione, effettuazione dei controlli e cause di decadenza.

Si ricorda che il beneficio, stabilito in un credito di imposta al 40% per un massimo di 300.000 euro a impresa, è limitato alle ore di formazione svolte sulle tecnologie 4.0.

L'agevolazione avrà carattere temporaneo, e si rivolgerà alle attività di formazione svolte nel corso del 2018.

Potranno accedere all’incentivo tutte le imprese, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalle dimensioni, dal regime contabile adottato e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali, incluse le stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di imprese non residenti nonché gli enti non commerciali.


Le attività formative dovranno essere pattuite attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali e dovranno riguardare i seguenti ambiti:


- vendita e marketing;
- informatica e tecniche;
- tecnologie di produzione.

Per ognuna di queste 3 categorie, nell’Allegato A della legge di Bilancio 2018 vengono elencati i settori per cui è possibile svolgere attività di formazione.

Per l’ambito “vendita e marketing” le attività ammesse sono: acquisti; commercio al dettaglio; commercio all’ingrosso; gestione del magazzino; servizi ai consumatori; stoccaggio; tecniche di dimostrazione; marketing; ricerca di mercato.


Per l'ambito "informatica e tecniche" le attività ammesse sono: analisi di sistemi informatici; elaborazione elettronica dei dati; formazione degli amministratori di rete; linguaggi di programmazione; progettazione di sistemi informatici; programmazione informatica; sistemi operativi; software per lo sviluppo e la gestione di beni strumentali oggetto dell’allegato A alla Legge di Bilancio 2017; software oggetto dell’allegato B alla Legge di Bilancio 2017.


L'ambito "tecnologie di produzione" è il più numeroso, con 88 voci.

Il credito d’imposta non può essere fruito per la formazione ordinaria o periodica organizzata dall’impresa per adeguarsi alla normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro, di protezione dell’ambiente e a ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il testo della Legge. Le precise modalità di fruizione del Bonus saranno disponibili all'avvenuta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo del decreto.

Data di pubblicazione: 15/05/2018

Autore: Manfredi Mangano

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu