Mi trovo in:

Registri, albi, certificazioni »  + Avvio d'Impresa 

(Rss) Differenze tra impresa individuale e società

La prima decisione dell’aspirante imprenditore è la forma da dare alla sua impresa.

Se l’attività la svolgerà da solo, eventualmente con dipendenti o collaboratori familiari, sceglierà l’impresa individuale (art. 2082 c.c.).
Se la svolgerà insieme ad altre persone, costituirà una società.

L’imprenditore individuale è l’unico proprietario della sua impresa, ne decide azioni e progetti, fonti di finanziamento ed utilizzo delle risorse. È ILLIMITATAMENTE RESPONSABILE per i debiti della sua impresa: illimitatamente perché risponde con il patrimonio dell’impresa e con il suo patrimonio personale.
Va incontro, oltre ai costi di gestione, contabilità , ecc, a costi quali:

  • il diritto annuale camerale
  • l’eventuale contribuzione all’INPS (gestione commercianti o artigiani) pari a circa 2.800,00 euro oppure l’INPS gestione separata
  • l’eventuale contribuzione INAIL

Per sapere se ci vogliono requisiti per l'esercizio dell’attività prescelta si consulti l'apposito manuale

Le società si dividono in società di persone (società semplice, snc e sas), di capitali (spa, sapa, srl), cooperative e consorzi. Esistono poi altre forme particolari (società tra avvocati, Geie, ecc)
Nelle società di persone la responsabilità è illimitata: per tutti i soci di snc e società semplice, per tutti gli accomandatari di sas: i debiti della società sono garantiti, oltre che dal patrimonio sociale, con il loro patrimonio personale.
Nelle società di capitali, cooperative, consorzi la responsabilità dei singoli soci è limitata alla quota di capitale apportata e non si estende mai all’intero patrimonio.
Passando dalle società di persone a quelle di capitale, aumenta la complessità gestionale ed operativa, come contraltare alla eliminazione della responsabilità personale.
Oltre ai costi di gestione, contabilità , ecc, le società vanno incontro a:

  • il diritto annuale camerale di 200.00 euro minimo, e poi proporzionale al fatturato
  • l’eventuale contribuzione all’INPS (gestione commercianti o artigiani) pari a circa 2.800,00 euro oppure l’INPS gestione separata per ogni socio di società di persone o amministratore di società di capitali partecipanti all’attività
  • l’eventuale contribuzione INAIL

Per sapere se ci vogliono requisiti per l'esercizio dell’attività prescelta si consulti l'apposito manuale

Per un approfondimento sulle forme giuridiche consultare LA DISPENSA.

DocumentoDimensione
Dispensa sulle forme giurdiche 172.84 KB



Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu